martedì 19 agosto 2008

C'era una volta un uomo seduto all'ingresso di una città...





C'ERA UNA VOLTA UN UOMO SEDUTO ALL'INGRESSO DI UNA CITTA'...
un giovane si avvicinò e gli chiese:
"Sono nuovo di qui, com'è la gente che abita in questa città?"
Il vecchio rispose:
"Dimmi com'era la gente nella città da dove vieni?"
"Egoista e cattiva, ed è perciò che ero contento di andare via".
"troverai la stessa gente anche qui" rispose il vecchio.
Qualche tempo dopo, un altro giovane si avvicinò e fece la stessa domanda:
"Sono appena arrivato, dimmi com'è la gente di questa città?"
Il vecchio rispose allo stesso modo:
"Dimmi ragazzo com'era la gente della città da dove vieni?"
"Era gente buona, accogliente, benevola e onesta. Ho molti amici là e ho fatto fatica a lasciarli".
"Troverai la stessa gente anche qui" rispose il vecchio.
Un mercante che aveva ascoltato le due conversazioni, appena il secondo giovane si allontanò, rimproverò il vecchio:
"Come puoi dare risposte così diverse alla stessa domanda posta da due persone?"
Il vecchio rispose:
"Figlio mio, ognuno porta il proprio universo nel cuore.
Non importa da dove provenga: colui che non ha trovato nulla di buono nel passato, non troverà niente neanche qui.
Inotre colui che aveva amici nell'altra città, troverà qui amici leali e fedeli"
"Perchè vedi, le persone sono nei nostri confronti ciò che noi troviamo in loro"

Nessun commento: