giovedì 29 ottobre 2009

L'indifferenza, il rischio...

Un mercenario olandese a Kinshasa mi aveva detto che l'unico momento in cui smetteva di odiarsi era quando il rischio era talmente grande da costringerlo ad agire senza pensare e senza provare nessuna emozione.Avrei preferito che non me lo dicesse, perchè sapevo esattamente cosa significava. Guidai a tutta velocità nella notte, e l'indifferenza che provavo somigliava molto a una sensazione di pace.

pag. 729 di SHANTARAM di G.D. Roberts

Quando l'indifferenza verso se stessi, verso gli altri, la ricerca del rischio estremo, il disprezzo o quanto meno la non curanza per la propria vita, diventano l'unico modo per trovare la pace.
Iris


sabato 20 dicembre 2008

Nessun commento: