sabato 20 febbraio 2010

Con la testa fra le nuvole... Giacomo LEOPARDI



CON LA TESTA FRA LE NUVOLE...



Quando l'uomo concepisce amore

tutto il mondo si dilegua dagli occhi suoi,

non si vede più se non l'oggetto amato,

si sta in mezzo alla moltitudine, alle conversazioni, ec.

come si stasse in solitudine,

astratti e facendo quei gesti che v'ispira

il vostro pensiero sempre immobile e potentissimo

senza curarsi della meraviglia nè del disprezzo altrui,

tutto si dimentica e riesce noioso ec.

fuorchè quel sol pensiero e quella vista.

Non ho mai provato pensiero che astragga l'animo

così potentemente da tutte le cose circostanti,

come l'amore,

e dico in assenza dell'oggetto amato,

nella cui presenza non accade dire che cosa avvenga,

fuor solamente alcuna volta il gran timore

che forse forse gli potrà essere paragonato.


Giacomo LEOPARDI



Nessun commento: