domenica 27 giugno 2010

L'incontro - Karen BLIXEN




Ah, quando sei lontano e nessuno

più nomina il tuo nome -

quando ovunque mi rechi sento

cupo e gelido un vuoto -

comincio a pensare che tu sia solo un sogno

nato dalle brame della mia mente,

e a questo sogno ho dato vita e nome

e in ultimo il tuo aspetto -

- ma quando poi ti vedo e posso

sentire ancora le tue possenti parole,

e posarti ancora il capo sulla spalla -

ascoltare ancora il suono della tua voce -

allora so che il resto è solo notte,

malvagi sogni che presto scorderò,

so che tu mi porti nella luce

e che in te dimorano la vita e il giorno.


Karen BLIXEN

Nessun commento: