martedì 6 luglio 2010

A Charlotte - Johann Wolfgang GOETHE



Il tuo amore è per me come la stella
della sera e quella del mattino:
tramonta dopo il sole
e sorge prima di esso.
Come la stella polare che non tramonta mai,
e intreccia sopra le notre teste una corona
sempre viva.
Prego gli dèi che mi concedano
di non vedere mai oscurato il cammino
della mia vita.
La prima pioggia di primavera
rovinerà la nostra passeggiata:
ma rinverdirà le piante, e fra poco noi potremo
rallegrarci del primo vento. Non abbiamo,
finora, mai goduto insieme
di una così bella primavera:
Dio voglia che essa non si trasformi
in autunno. Addio.
Verso mezzogiorno verrò
a prendere sue notizie.
Addio, cara, buona.


Johann Wolfgang GOETHE

Nessun commento: