domenica 14 novembre 2010

La veglia solitaria - Gabriele D'ANNUNZIO






Stanotte nella veglia solitaria
ho parlato sempre con te...
La tua presenza mi turba.
Fa nascere in me una moltitudine di pensieri nuovi
che soverchiano gli altri e li confondono.
Ancora una volta sento...
che io vivo accanto a te,
agonizzo lontano da te.
Io penso a te
e la gola mi si chiude
e gli occhi mi si velano...

Gabriele D'ANNUNZIO

Nessun commento: