mercoledì 15 giugno 2011

Quando un guerriero subisce un'ingiustizia - Il manuale del guerriero della luce, Paulo COELHO




Quando un guerriero subisce un'ingiustizia,
generalmente cerca di restare solo:
per non mostrare il proprio dolore agli altri.


E' un comportamento positivo e negativo nello stesso tempo.


Una cosa è lasciare che il cuore curi lentamente le proprie ferite.

Un'altra è sprofondare nella meditazione tutto il giorno,
per paura di sembrare debole.


In ciascuno di noi esistono un angelo ed un demonio, e le loro voci sono molto simili.


Dinanzi alle difficoltà, il demonio alimenta questa conversazione solitaria,
cercando di mostrarci come siamo vulnerabili.


L'angelo ci fa riflettere sui nostri atteggiamenti, e a volte ha bisogno di una bocca per manifestarsi.


Un guerriero sa equilibrare solitudine e dipendenza.






Il manuale del guerriero della luce




Paulo COELHO



Nessun commento: