martedì 14 febbraio 2012

Nella tua eterna veglia, tu ascolti... - Rabindranath TAGORE






Nella tua eterna veglia,



tu ascolti i miei passi che si avvicinano,



mentre la tua letizia si raccoglie



nei primi albori del mattino ed erompe



nell'esplosione di luce.






Più mi accosto a te,



più profonda diventa



il fervore della danza del mare.







Il tuo mondo è uno spruzzo di luce



che si diffonde, colmandoti le mani,



ma il tuo cielo è nel mio cuore segreto;



esso schiude lentamente le sue gemme in timido amore.






Rabindranath TAGORE




Nessun commento: