domenica 11 marzo 2012

Canzone d'Amore - David Herbert LAWRENCE




Non respingermi se ti dico

Che scordo il suono della tua voce,

Che i tuoi occhi dimentico,

felici mentre indagano

Traverso il tempo per scorgere il nostro matrimonio.


Ma quando sbocciano i fiori del melo

Sotto la luna dalle dita pallide,

Sul mio petto vedo il tuo chiaro volto

E i miei obblighi cancello, fingendomi malato.


Allora sulla mia camera chiudo

Le imposte a nascondere il giardino, dove lieta

E' la luna per i fiori aperti, che la seducano

Con la loro bellezza, chiedendo d'esser ricambiati.


E a te levo le braccia dolenti

E il mio petto avido angosciato sollevo

E lacrimo davvero tormentandomi per te,

E alle porte del sonno mi slancio, per riposare.


Tutta l'ansiosa notte m'agito per te,

Sognando che sottomessa la tua bocca si porga alla mia,

Sento trasportarmi dal tuo petto vigoroso

In un sonno che nessun dubbio o sogno può insidiare.


David Herbert LAWRENCE

Nessun commento: